E’ tempo di fantasie!

PicMonkey Collage

Mie care lettrici, questo autunno/inverno 2013 ci riserva un bel pò di sorprese, fatte perlopiù di ritorni! 😉 Il tema principale della stagione in corso, sono appunto le fantasie o “temi”.

Quali sono? Ce ne sono di varie per nostra fortuna così piaceranno a tutte noi almeno alcune di esse! 🙂 Per questa stagione F/W 2013, si parla di pied de poule, tweed, tartan, Principe di Galles, Vichy, animalier; ma sappiamo tutti di cosa stiamo parlando? Sappiamo tutti fare la distinzione tra Principe di Galles pied de poule?? No non tutti, me compresa che non aveva capito bene la differenza, non avendo guardato con attenzione le diverse fantasie! Oggi vi sto scrivendo proprio per aggiornarvi sulle tendenze del momento e per acculturare chi ancora non ne è a conoscenza! 😉

de-zara-a-asos-la-tendance-pied-de-poule pied de poule, ovvero “zampe di galline” tradotto dal francese, è un tessuto che si ottiene intrecciando quattro fili di colore diverso, in genere bianco e nero, con cui si disegna una sorta di scacchiera e che nell’insieme ricordano appunto, le zampe di gallina da cui il nome.

 

 

Principe di Galles, un nome singolare per questo tessuto! Da cosa è dovuto? Dal principe di Galles degli anni ’20 che prediligeva in particolare questo tessuto costituito da un’insieme di righe e quadri. CoatTweed3

 

 

 

 

 

 

Vichy,  è il celebre tessuto a quadretti di dimensioni variabili. Il nome deriva dalla città francese Vichy, nota per la sua produzione di grembiuli e camicie che normalmente presentavano questo motivo a quadri. christian-louboutin-mauriceshopping-xl-multicolor-2013.01.17.16.15.35.336317_base

Il tweed è un tessuto in lana di origine scozzese ed è caratterizzato da una rigatura diagonale o disegni ricavati da varie combinazioni come la lisca di pesce. dolce_20_HR146748_oggetto_editoriale_720x600

 

Il tartan, ovvero lo scozzese, è caratterizzato da disegni a grandi quadri variamente colorati, che si ispirano ai colori che distinguevano appunto gli antichi clan scozzese. c--line-2160210_0x440

Chi non conosce il noto animalier? In pochi anni è diventato la decorazione tessile per eccellenza, ma nel dettaglio cosa rigurda l’animalier? Quando parliamo di questa decorazione, non parliamo altro che di tutte quelle fantasie che ci riportano al manto degli animali: pitonato, zebrato, tigrato, leopardato, ecc. louboutin-animalier

Annunci

Lascia un Commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...